pubblicare un libro per le mamme

Ciao a tutti e benvenuti in questa nuovissima intervista di Bookness.

Per me è  veramente un piacere avere dall’altra parte nientepopodimeno che, un mito oramai del web per le donne, Super Mom alias  Donatella Frau.

Ciao dicci chi sei e di cosa ti occupi.

Buongiorno Emanuele e ciao, ciao a tutti.

Sono un’imprenditrice, una mamma imprenditrice, sono trainer e speaker, da tre anni ho fondato una community che si chiama Super Mom e ad oggi conta più di 7.500 mamme iscritte a questa community.

Ho ideato un metodo che si chiama Metodo Super, per le Super Mom e in primavera inoltre aprirò anche le candidature per la Super Mom School, che è la prima scuola per le mamme che desiderano appunto certificarsi come Super Mom Coach.

Cosa faccio?

Aiuto le mamme, anche non mamme, perché nel gruppo ci sono anche delle non mamme, a fare spazio al proprio tempo. Infatti il mio libro si intitola proprio Mamma fai spazio al tuo tempo. Perché è importante fare spazio al proprio tempo?

Diciamo che in questo ultimo periodo viviamo una vita abbastanza frenetica e troppo spesso ci dimentichiamo del tempo da dedicare a noi stesse, soprattutto noi mamme e, quindi, in questo gruppo, il mio progetto nasce proprio per aiutare le mamme a riprendere in mano la propria vita e fare spazio al proprio tempo. In che modo? Inizialmente attraverso una sfida gratuita di sei settimane, quindi si iscrivono al gruppo Super Mom, la sfida si svolge all’interno del gruppo e dopo la sfida, dopo le sei settimane, chi desidera proseguire e migliorare può appunto iniziare con me dei percorsi di formazione teorico pratici, dove appunto si studia. Mi avvalgo anche di figure specialistiche come psicologhe e psicoterapeute, counselor e coach che mi affiancano nella mia missione e quindi iniziamo un percorso di crescita personale con le mamme che desiderano migliorare la loro vita.

Questo è ciò, in parole povere, ciò che faccio!

Ti sei descritta in maniera molto precisa e sveliamo un piccolo retroscena, pochi secondi fa mi hai detto che, insomma, sei molto timida quando devi parlare di te stessa, mentre ti riesce meglio quando cerchi ai aiutare le altre donne, però, devo dire che ti sei presentata in maniera molto efficace. 

Grazie!

Quindi Donatella sveliamo un’altra cosa, spero che non ti arrabbi. Qualche mese fa, in pieno lockdown, tu mi avevi scritto dicendo “guarda ho abbozzato un libro, ho un gruppo di migliaia di donne che mi seguono e me lo stanno chiedendo ad alta voce”. Nel senso che, avevi capito, una volta fusi i tuoi contenuti all’interno di questo gruppo, che al di là di quelli che sono i video contenuti, al di là di quelli che sono i corsi avanzati che ti permettono di raggiungere dei risultati in maniera molto programmatica, c’era un’esigenza di avere le tue conoscenze in maniera compatta, fruibile, con lo strumento per diffondere la conoscenza più utilizzata nella storia della umanità, il libro!

Spiegaci questa esperienza, cioè quale è stato il tuo approccio nel momento in cui ti sei resa conto che il tuo pubblico aveva questa esigenza.

Considera che io faccio delle dirette settimanali, ma anche più dirette alla settimana, quindi le mie mamme veramente avevano necessità di avere anche qualcosa di tangibile, nero su bianco, da poter leggere, da poter rivedere, da potere, insomma, avere come oggetto anche semplicemente di appartenenza al gruppo. Quindi inizialmente sono partita con il racconto di quella che era la mia avventura poiché in tante conoscevano la mia storia ma in tante non la conoscevano.

Quindi ho iniziato a raccontare la mia avventura di mamma, le mie difficoltà, le problematiche che poi mi sono resa conto che tante, tantissime mamme italiane vivono, ma anche non italiane, perché il gruppo Super Mom è seguito anche all’estero. Sentivo la necessità di contribuire (il famoso bisogno di contributo), di lasciare un segno, comunque di contribuire alla crescita di queste mamme, raccontando la mia storia, raccontando come io stessa avessi lavorato per uscire dalla spirale del fare, perché noi mamme quando iniziamo a fare non la smettiamo più, quindi la spirale appunto del fare che non ci permette di avere più tempo per noi stesse, come donne.

Quindi sono mamme, mogli, casalinghe, lavoratici, imprenditrici, ma per noi donne veramente si ha tanto poco tempo e questo porta a situazioni come delusione (? 5:39) personale, una bassa autostima e a chiudersi un po’ nel proprio guscio, nella propria casa. Io racconto come la mia esperienza mi ha portato a riorganizzare le mie giornate e a riemergere anche come donna e come professionista e ho racchiuso tutto, la mia storia e il metodo, all’interno di questo libro. Il metodo appunto Super, se vuoi poi ti racconto in cosa consiste questo metodo velocemente, leggendo anche le parole del libro.

E a chi è indirizzato, ti chiederai, questo libro. A tutte le mamme e anche non mamme, perché ci sono veramente all’interno del gruppo delle non mamme che desiderano fare spazio al proprio tempo e non essere quindi più esasperate dalle mille cose da fare, dalle mille incombenze, dai mille messaggi WhatsApp, da mille notifiche di Facebook e di tantissimi altri social rischiando veramente di perdere il senso della nostra vita.

Spesso, sommerse da questa spirale del fare senza capire in realtà dove noi desideriamo andare, cosa desideriamo realmente fare ci trascuriamo, ci trascuriamo come donne e questo insomma ci porta poi a dover rivedere anche tanti equilibri come gli equilibri di coppia, equilibri con i figli, insomma ci trascuriamo un po’.

Riprendere in mano la propria vita, la gestione del tempo ci aiuta a capire quanto sia importante il tempo per noi stesse, il tempo per curarci, il tempo anche semplicemente per leggere un libro, per farci una doccia in relax, per sdraiarci sul divano, senza sentirci magari in colpa perché abbiamo tralasciato qualche faccenda o perché non so, ci viene qualche altro senso di colpa. Spesso le mamme non si concedono del tempo per se stesse perché si sentono in colpa, come se noi mamme dovessimo agire 24 ore su 24 e fossimo delle macchine, dei robot, no?

Da lì ho tracciato questo metodo che è servito a me e che è utilizzato tantissimo dalle mamme di tutta Italia.

A me aveva colpito, quando mi avevi descritto questi contenuti, un aspetto in particolare, che grazie a questo libro, vuoi migliorare la qualità della vita delle donne che lo leggeranno, andando ad aumentare allo stesso tempo la loro autostima. Questo perché moltissime delle attività che molte donne fanno non vengono dalle persone vicine “quantificate” in maniera realistica e verosimile, come star dietro alla lavatrice, star dietro ai bambini, fare le incombenze tutti i giorni relative alla gestione domestica.

Come è legata l’autostima con il miglioramento della qualità esistenziali attraverso gli insegnamenti del metodo Super contenuti nel tuo libro?

Ci tengo proprio ad enunciare quella che è una frase divenuta poi l’emblema per tutte le Super Mom che mi seguono e io sono partita da questa affermazione:

una donna soddisfatta è una moglie, una mamma e una persona felice”.

Cosa vuol dire questo?

Qualsiasi cosa tu faccia devi essere soddisfatta di quello che fai!

Quindi puoi essere una casalinga, ma devi essere soddisfatta di ciò che fai, devi porti e agire in modo tale che tu sia soddisfatta di ciò che fai.

Sei un’ imprenditrice, devi essere anche una donna soddisfatta di far l’imprenditrice.

Sei una manager di azienda, devi essere soddisfatta di esserlo e non sentirti in colpa perché magari trascorri meno tempo con i tuoi figli.

Sei una donna networker, come appunto una libera professionista, devi essere soddisfatta anche in quanto donna, cioè tu devi trovare la tua soddisfazione.

Mi rendevo conto che molte, molte mamme svolgevano il loro lavoro o erano casalinghe, ma erano insoddisfatte, perché magari non erano delle scelte loro o comunque si sentivano veramente in colpa e proprio per non sentirsi in colpa non prendevano e non facevano spazio al proprio tempo, neppure per riflettere e per migliorarsi. E quindi lì ho capito quanto fosse importante la soddisfazione, la soddisfazione ripeto anche semplicemente di recuperare energie per il giorno dopo, per il lavoro, per i bambini, ripeto senza veramente sentirsi in colpa.

Tant’è che il primo pilastro del metodo Super è S come appunto Star bene. Dobbiamo essere noi a capire che cosa ci fa star bene, non aspettare che siano gli altri a farci star bene, ma a prendere consapevolezza dell’importanza di capire noi stesse e di capire che cosa fa star bene noi. Ripeto può essere la lettura di un libro, può essere una doccia in relax, può essere sdraiarsi sul divano, farsi una passeggiata. Moltissime donne e mamme hanno rinunciato e rinunciano ad andare magari in palestra, a fare attività fisica, assolutamente necessarie per lo star bene, proprio perché si sentono magari in colpa e pensano in qualche modo di tradire i propri figli, il proprio marito concedendosi del tempo. Far capire loro, l’importanza invece del benessere, del benessere appunto fisico o anche soprattutto psicofisico è fondamentale, tant’è che molti mariti mi ringraziano per questo, proprio perché le mogli, una volta che intraprendono questo percorso, sono più serene, di conseguenza anche l’atmosfera familiare, la vita familiare è sicuramente più serena. Sono più serene nei confronti dei figli, nei confronti del marito, quindi si sentono più appagate perché hanno capito veramente, hanno compreso l’importanza dello star bene. Ciascuna di loro utilizza un modo diverso, l’una dall’altra.

Si Donatella, ci stai dando veramente un mare di informazioni utili, le stai dando soprattutto alle donne come te o anche a donne che magari, come hai detto, non hanno figli, perché comunque queste situazioni si ripercuotono anche in famiglie con donne senza figli. Detto questo è chiaro che il tuo libro è stato già un bel successo nel momento in cui l’hai lanciato. Vediamo che ci sono già diciassette recensioni, quasi tutte a 5 stelle e il gradimento è unanime come si suol dire.

Quali sono i siti dove trovarti?

Possono trovarmi sul blog Super Mom e cioè su supermom.it sulla pagina facebook www.facebook.com/faispazioaltuotempo/ e sulla comunity “supermom”. Ogni settimana c’è un articolo dedicato alle mamme, delle pillole dedicate appunto alle mamme. Ho una pagina Facebook Super Mom e naturalmente la community delle Super Mom, dove lì si lavora e si segue proprio un percorso di crescita personale e si inizia ad uscire da quella che è la nostra zona di comfort, quella famosa zona che si ha veramente timore di varcare, perché non sappiamo a cosa andiamo incontro. Preferiamo magari stare in una zona un po’ scomoda, che però conosciamo, piuttosto che iniziare dei percorsi nuovi, amicizie nuove e iniziare veramente ad organizzarsi la vita in maniera diversa.

All’inizio ci sembrerà un po’ scomodo quello che facciamo, ma poi, attraverso anche la sfida, molte mamme mi dicono “ora ho acquisito il metodo ed è assolutamente un metodo che non mollo più, nel senso l’ho fatto mio e mi aiuta, mi ha aiutato e mi aiuterà a gestire nel miglior modo le mie giornate” e ha permesso a tante mamme, questo metodo, veramente di far riscoprire le passioni. Alcune hanno iniziato delle attività online, altre hanno iniziato veramente a seguire le proprie passioni a riprendere in mano i propri hobby, cosa che prima magari non facevano. Questo adesso le aiuta, come dicevamo ritornando all’autostima, ad acquisire e a rafforzare proprio la loro autostima semplicemente dal pianificare e riorganizzare la vita quotidiana. Fare spazio al proprio tempo, come vedi, è tutto collegato anche con far riemergere se stesse e far crescere la propria autostima.

Benissimo Donatella!

Veramente molto molto interessante il libro Mamma fai spazio al tuo tempo! É disponibile ovviamente su Amazon in cartaceo e in ebook, può essere acquistato anche dall’estero visto che ci sono le persone che ti seguono appunto dall’estero, sia in cartaceo che in ebook sempre su Amazon e non ci resta quindi che complimentarci con te.

Grazie Donatella ci hai dato delle informazioni molto utili soprattutto per la sfera femminile!

Ti facciamo veramente grandi complimenti per l’attività che svolgi, per il valore che dai, per l’aiuto che dai veramente a migliaia di donne.

Per noi, per me in particolare è stato un grande onore collaborare con te e ti mando un abbraccio.

Ecco il link, qui sotto, dei siti dove trovare Donatella.

Donatella un abbraccio e a presto!

A presto! Ciao a tutti e buona giornata! Ciao.

Share This