Mirko D’Isidoro presenta libro Allergia al Nichel

Ciao a tutti. Benvenuti in questa nuovissima intervista di Bookness. Per me è veramente un grande piacere avere dall’altra parte Mirko D’isidoro che è un grande esperto di marketing, consulente di marketing professionista.

Ma lui non è qui in veste del suo ruolo classico professionale, bensì in veste di consulente di una persona per lui straordinaria e importante che è sua moglie, Paola Orsini, autrice del libro più venduto di sempre in Italia inerente alle allergie al nichel.

Mirko, ciao, dicci chi sei e di che cosa ti occupi.

Ciao Emanuele e grazie per la presentazione. Sono principalmente un consulente di web marketing, ma negli ultimi anni mi sto specializzando più in progetti personali, perché mi piace di più lavorare su questo fronte ultimamente.

Abbiamo avviato da qualche anno un progetto dedicato ad aiutare gli allergici al nichel, a disintossicarsi e a risolvere i loro problemi. Tutto è partito proprio grazie al libro che abbiamo fatto insieme a Bookness e al tuo staff.

Questo libro è una nuova edizione. Possiamo dare i numeri, in senso reale, non metaforico?

Certo, certo. Finora diciamo che il libro, come dicevi tu, molto probabilmente è il più letto d’Italia in questa categoria. Ovviamente dovremmo averne pubblicati, circa venduti, circa 6000 finora, nell’arco di tre anni circa. Adesso c’è la seconda edizione.

Ho fatto un piccolo lancio, ho una piccolissima lista di 2500 iscritti. Niente di che, un gruppo Facebook abbastanza attivo di 10000 persone. Ho fatto un piccolo lancio di una settimana e ne ho venduti un centinaio della nuova edizione.

Quindi l’interesse c’è e quindi continuano poi le vendite su Amazon. Da poco ho aperto anche qualche piccola campagna pubblicitaria per vedere se riesco su Amazon e per vedere se riesco a monetizzare anche attraverso questo ulteriore canale.

Ora infatti ho fatto una prova su Amazon, ho scritto allergia al nichel e compare al primo posto la seconda edizione. Nella seconda edizione c’è stata, come dire, non un piccolo aggiornamento, come spesso succede nell’editoria. Quando fanno la seconda edizione, la terza edizione, solitamente è un trucchetto per ringiovanire, rinfrescare l’edizione, creare maggiore attrattività da un punto di vista del marketing. Nel tuo caso è stata fatta un’operazione invece strutturale.

Il libro è cresciuto di almeno 50 pagine. Hai aggiornato diversi concetti, hai tolto il focus su alcuni aspetti non più, come dire, attuali. Abbiamo insieme ricreato una nuova edizione che è veramente la Bibbia in Italia su queste tematiche.

Parlaci di questa ri-creazione della nuova edizione, sfruttando poi quelli che sono i vantaggi delle tecniche editoriali indipendenti che con Bookness noi padroneggiamo, creando per l’appunto un prodotto che ha una personalizzazione completamente rinnovata e poi dei tempi di pubblicazione che poi, nel momento in cui era pronto, sono stati pressoché immediati, quando invece nell’editoria tradizionale, per fare una nuova edizione, se la fai, bisogna poi approvarla, per poi aspettare a volte anche anni, affinché si chiuda il contratto della vecchia edizione. Riparte la nuova, deve essere validata.

Qua, siamo andati veramente al sodo, come si suol dire.

Sì. Il libro alla seconda edizione è per il 60, 70% completamente nuovo. Quindi abbiamo lasciato principalmente la storia di Paola e alcune parti. Alcune parti che erano valide, evergreen, anche per questa nuova edizione. Abbiamo aggiunto in più 104 pagine e ovviamente queste completamente nuove, e abbiamo modificato quelle che erano della prima edizione. Le abbiamo migliorate e abbiamo aggiornato, abbiamo aggiunto un sacco di studi scientifici e l’abbiamo focalizzata.

E questo nuovo libro è più focalizzato non solo verso chi è allergico al nichel perché con gli anni, con l’esperienza abbiamo maturato nuove conoscenze, ma l’abbiamo focalizzato anche per chi ha intolleranze al glutine e al lattosio, perché molto spesso queste intolleranze e le allergie sono molto simili. Perché andando a risolvere un problema, risolvi anche l’allergia al nichel, oltre all’allergia, oltre all’intolleranza al lattosio. Quindi ci siamo focalizzati su questo. Dalla prima versione alla seconda versione sono passati anni, circa tre. Non mi ricordo se proprio dall’inizio, forse quattro.

In questi tre, quattro anni ovviamente io e Paola abbiamo scoperto sempre nuove informazioni che abbiamo raccolto in ottica di un’eventuale modifica del libro e, alla fine, quando abbiamo raggiunto un materiale cospicuo, abbiamo scelto anche insieme a te.

Non sapevamo se fare una nuova edizione completa, un nuovo libro, da zero oppure rifare la seconda edizione confrontandomi anche con te, Emanuele, abbiamo scelto insieme di fare un aggiornamento della seconda edizione che per ora sta andando bene. Abbiamo aumentato anche il prezzo perché giustamente 100 pagine in più, completamente aggiornato, molto più utile rispetto alla prima che comunque già era utile e quindi abbiamo scelto di aumentare il prezzo perché ne ha aumentato il valore.

Certo, poi spieghiamo anche un trucchetto a chi ci segue di questa scelta strategica che non è possibile con l’editoria tradizionale. Il trucchetto è che grazie a questa nuova edizione, ripubblicata sullo stesso account della vecchia edizione, abbiamo potuto ottenere, seppure una versione diversa, tutte le recensioni, quindi quasi 300 recensioni quasi a cinque stelle.

Anche perché questo libro è la perfetta evoluzione del primo, attualizzato che va a risolvere, mi hai detto quindi altre problematiche anche per chi è allergico al glutine e al lattosio.

Esatto. Per chi ha anche questo tipo di intolleranza aiuta. Anche perché il 50, 60% delle persone allergiche al nichel è quasi sicuramente anche intollerante al lattosio. Quindi già questa è un’informazione utile, è stata utile anche a noi per capire che dovevamo cambiare rotta. Infatti nel libro è specificato un metodo e abbiamo aggiornato questo metodo.

Prima si chiamava “Scopri, disintossica e mantieni”, adesso invece è “Scopri, disintossica, reintroduci” perché è un aggiornamento, è in parte uguale ma alla parte finale è anche tra l’altro più positiva rispetto alla precedente versione. Perché si possono reintrodurre gli alimenti seguendo il metodo che è scritto nel libro e quindi abbiamo aiutato veramente migliaia di persone a risolvere questo problema. Problema che purtroppo non viene risolto tuttora da tantissimi nutrizionisti.

Nonostante, lo dico bene, noi, né io né Paola, non siamo medici, quindi non ci permettiamo di dare prescrizioni mediche e questo è ben scritto anche nel libro, nelle primissime pagine.

Si parla chiaro.

Assolutamente, sia per la questione responsabilità, sia perché è la verità. È il metodo che ha seguito Paola, che le ha permesso di disintossicarsi dal nichel che è stato provato da migliaia di persone, migliaia di lettrici. Poi noi abbiamo sempre un contatto diretto con queste persone, quindi sappiamo se effettivamente c’è un vero risultato.

Nel nostro gruppo Facebook, adesso il libro viene suggerito fra di loro, cioè se c’è una nuova iscritta, si iscrive e fa l’elenco di tutti i problemi che ha e che sono sempre quelli e le stesse ragazze, le stesse signore dicono: “La prima cosa da fare leggi il libro di Paola e ti levi tutta la confusione che hai in questo momento”. Quindi sono, diciamo, le nuove Ambassador del libro sono le stesse persone che l’hanno letto.

E voi non mettete solo a disposizione il libro, ma un ecosistema di aiuto. C’è il sito web, qual è l’indirizzo?

Il sito principale è allergianichel.com

Il sito allergianichel.com e poi c’è il gruppo.

Il gruppo Facebook possono trovarlo chiamandolo, cercando la frase programma nichel detox o programma detox. Poi alla fine esce fuori il metodo con l’immagine “Scopri, disintossica e reintroduci”. Quindi con la foto di Paola, quindi dovrebbe essere abbastanza riconoscibile. Il gruppo ha superato le 10.500 iscrizioni finora.

É un gruppo per dare una mano a chi vuole promuoversi, l’abbiamo realizzato, appunto, per promuovere il libro ed è nato proprio per promuovere il libro tre anni fa circa. Perché le prime settimane non vedevo questo grande numero di vendite.

Allora ho cercato di capire come fare per riuscire in maniera gratuita, ovviamente ho dedicato del tempo per questo, non è il tempo ci vuole, questo è indubbio. Però ho visto che questo tipo di persone erano molto presenti su Facebook.

Allora ho creato il gruppo Facebook e ho iniziato a testare se poteva funzionare questa strada e ha funzionato perché comunque promuoviamo anche il libro all’interno del gruppo. Quindi è grazie al 70, 80% delle persone che iscrivono al gruppo. Le vendite che arrivano da Amazon arrivano dal gruppo stesso, ovviamente tramite e-mail marketing. Il tutto va ad aggiungersi alla promozione. Però la gran parte delle vendite, penso, quasi sicuramente arriva dal gruppo stesso.

Quindi parliamo di conversioni straordinarie, cioè 10, 11000 persone iscritte al gruppo hai più di 6000 vendite. Quindi esatto. È chiaro poi, come giustamente dici, che influisce. Avete anche un canale YouTube?

Sì, abbiamo anche un canale YouTube. Ultimamente non lo stiamo aggiornando perché comunque è molto impegnativo. Però, anche se non ricordo male, poco più di 3000 iscritti che comunque, tutto fa parte della community da 10.000 iscritti al gruppo, 3000 al canale YouTube. Sul sito adesso siamo intorno ai 15, 20000 visite al mese.

Non sono tantissime, Google negli ultimi mesi ci ha un po’ penalizzato. Perché altrimenti prima ne faceva molti di più. Immaginati che io mi occupo anche di posizionamento dei motori di ricerca. Nei primi anni, il sito è del 2015, mi sembra, nei primi due, tre anni, non ricordo il traffico, penso che erano intorno a 2, 3000 visite al giorno, ma chiudevo 70 lead al giorno, nei primi anni. Adesso, sarebbe grasso che cola. Sono molto, molto di meno, però.

All’inizio il sito mi ha dato una grossa mano per costruirmi la lista, che è arrivata anche a 10.000 iscritti senza Ads, senza pubblicazione, senza investirci in Ads, almeno ai tempi, poi, le cose sono cambiate.

Certo, un altro aspetto interessante per i nostri ascoltatori è quello delle rendite passive con la vendita del libro. Ora non voglio fare i conti in tasca. Però considera che il libro costa poco meno di 30 euro, vendendo 6000 copie, ecco come crearsi un vero stipendio mensile, un vero stipendio con le rendite passive. E questo da tre anni, mi confermi?

E per la tua famiglia è importantissimo. E questi redditi, anche da un punto di vista fiscale, sono ben vantaggiosi perché vanno a finire nei diritti d’autore che quindi nella posizione personale non c’è bisogno di creare partite Iva.

Infatti non va a influire, diciamo nella mia partita Iva, quindi posso raggiungere più fatturato con la mia partita Iva. È separato. Invece ho gli incassi del libro, quindi è un vantaggio in più. Vantaggio in più per me.
Senti, con queste rendite passive, per qualche amico tuo, ci esce fuori una cena di arrosticini da te?
Dipende da dove vai.
Per uno che parla in dialetto marchigiano, grosso molto grosso. Alto un paio di metri, uno che mangia. Ok, una cosa importante. A parte gli scherzi, Mirko. È una riflessione che mi è venuta adesso.

Ma tu ci hai pensato mai profondamente a quanto in realtà è cambiata la vita di migliaia di persone? Quando uno dice: scrivo un libro e cambio il mondo. L’hai cambiato veramente.

Sì.
L’impatto enorme. Cioè, tu hai risolto un problema enorme, dal punto di vista esistenziale, quotidiano, delle abitudini, a migliaia e migliaia di persone. Con un libro, un autore indipendente, mettendo insieme con uno spirito costruttivo bellissimo, tu e tua moglie, vi immagino lì a creare questi contenuti, questo metodo.

Lei a provarlo, purtroppo, perché soffre di questa cosa e tu ad aiutarla come esperto di marketing, ma poi sei diventato anche padrone della materia e da tanti anni. Ti rendi conto che impatto enorme, al di là delle rendite passive?

Infatti quello che mi porta a continuare questo progetto che è molto distante da quella che è la mia professione. A parte che ormai sono diventato, come dici tu, abbastanza esperto di questa materia su molti fronti, molto più di mia moglie, perché io ci sto praticamente tutti i giorni, lo faccio come lavoro principale, oramai, mentre mia moglie fa un altro lavoro, quindi ho assorbito tantissimo. Poi seguo anche altri medici, ovviamente mi aggiorno, quindi mi appassiona aiutare queste persone perché comunque vedo l’apprezzamento.

Adesso non ho nulla di pronto, però ho delle e-mail fantastiche quando dicono: Grazie Paola, perché mi hai cambiato la vita. Cioè ci sono proprio persone che veramente non sapevano dove sbattere la testa. Questa è un’allergia, come dire, molto sottovalutata dagli stessi medici e quindi le persone non sanno dove sbattere la testa. Quindi con meno di 30€ riescono ad avere un percorso che le aiuta veramente.

Poi ovviamente c’è sempre bisogno del medico, poi è un’altra cosa che ti volevo dire. All’interno del libro si consigliano vari integratori. Uno di questi integratori è la zeolite. La zeolite attivata. Io sono certo all’80%, già quattro, cinque anni fa la zeolite non si conosceva come integratore. Sono quasi certo che è grazie al libro che questo integratore si è sviluppato ed è riconosciuto in Italia come un aiuto che può dare per disintossicarsi dai metalli pesanti.

Quindi penso che il libro abbia aiutato anche su questo. Adesso vedo i nutrizionisti che danno la zeolite come integratore, insieme ovviamente a un percorso, ma io penso che l’abbiano scoperto grazie al libro.

Quindi un nuovo trend terapeutico.
Penso di sì, che è un vero e proprio metodo, quindi all’interno del metodo ci sono questi integratori. La zeolite è uno di questi. Addirittura la zeolite che promuoviamo, che abbiamo scelto, selezionato, di cui parliamo nel libro, di cui parlo nelle varie mail, è andata fuori produzione, non c’è più. Forse ne abbiamo fatto vendere troppa.

Troppo e non ce la fanno più. E adesso stanno tutti alle Canarie a mangiare gli arrosticini. Penso che anche lì ci saranno gli arrosticini alle Canarie.

Bene Mirko. Sono veramente orgoglioso di poter collaborare con te e aver dato un piccolissimo contributo per fare in modo che comunque la vita di queste persone sia cambiata e grazie prevalentemente all’enorme lavoro di ricerca, di applicazioni, di following. Come dire, il fatto che voi queste persone le avete seguite, nel loro percorso con i loro problemi, con i loro dubbi, con i loro limiti.

Quindi grazie di cuore per quello che hai fatto. Per salutarci, come ti sei trovato con Bookness, al di là di tutto, in 20 secondi. Non voglio fare in questo momento, non voglio spostare l’attenzione massima su quello che è il valore del tuo libro.

Una cosa che mi è stata molto utile delle tante, visto che ho 20 secondi, ti dico solo una cosa. Perché altrimenti finiamo a Natale. È il supporto continuativo che ho ricevuto che è lo stesso poi, tra l’altro, supporto che io offro alle persone allergiche al nichel e quindi ho apprezzato questa cosa perché l’ho rivista e io avevo tantissimo materiale che avevo acquisito e raccolto. Però non potevo prendere questo materiale, articoli scientifici, eccetera, e incollarlo direttamente nel libro.

Devono essere personalizzati, devono essere inseriti all’interno di un percorso preciso nella struttura del libro. E se avessi dovuto farlo io da solo, ci avrei messo dieci anni. Magari ci riuscivo pure. Però ci mettevo una vita. Invece con il supporto dei tuoi collaboratori sono riuscito a farlo, a farlo fare ad altri e sicuramente a farlo fare meglio, perché io non mi occupo di questo.

Ho tante mansioni, ma non sono scrittore, quindi non sono un copywriter professionista e quindi questo mi ha aiutato sicuramente molto a velocizzare il processo di trasformazione di appunti in un libro vero e proprio. Penso che questo sia un consiglio che posso dare anche a chi pensa di non avere tempo, oppure ha del materiale che non sa come gestire. Magari tanto materiale, non sa come organizzarlo e Bookness magari potrebbe dare una mano anche su questo.

Grazie, grazie Mirko per il libro “Allergie al nichel“. Mangia sano e variato. Ferma il prurito e i dolori con tre semplici passi per un sollievo duraturo.” Seconda edizione 2022. Il libro numero uno nella categoria. Te lo assicuro, ho fatto questa indagine, in Italia da sempre.

Quindi complimenti ancora Mirko. Dai, ci vediamo nelle Marche, in Abruzzo quanto prima. Un abbraccio e complimenti!

Grazie. Ciao. A presto
Share This