Luciano Mattioli Migliora la tua vita adesso

Ciao a tutti. Benvenuti in questa nuovissima intervista di Bookness.

Per me è veramente un grandissimo piacere avere dall’altra parte Luciano Mattioli, un amico, un autore, un partner professionale, autore del libro “Migliora la tua vita adesso“.

Ciao Luciano, dicci chi sei e di che cosa ti occupi.

Ciao Emanuele, è un piacere anche da parte mia. Come hai detto, io mi chiamo Luciano Mattioli e sono di Riccione, questa fantastica cittadina sul mare che io chiamo “l’ombelico del mondo”.

Ho fatto la mia carriera come chef di cucina, poi qualche anno fa ho conosciuto il network marketing e la mia vita è migliorata. Da lì, dopo un po’ di anni ho detto: “Perché non scrivere quello che è stato per me e donare quest’opportunità a tantissime persone che vogliono migliorare la loro vita adesso, adesso con ciò che sono, con ciò che hanno, grazie al network marketing”.

Fantastico. Facevi lo chef, ma in che cosa eri specializzato?
Lo chef di cucina deve saper far tutto, dal gestire una brigata, dai capi partita, dai primi, dai secondi, dai dolci, decorazioni, buffet, tutto quanto. Il nome chef si intende proprio una persona che è capace di gestire tutte le partite.

Bene fantastico. Quindi hai già citato il network marketing che è l’oggetto contenutistico del tuo libro “Migliora la tua vita adesso“, quindi dallo chef, che comunque devo dire che non è male, la tua vita è evoluta, la tua vita è migliorata.

Grazie al network marketing”. È molto interessante questa frase “con ciò che sei e con ciò che hai”. Spiegaci meglio questo tipo di beneficio che il tuo libro promette.

Sì, in effetti molte persone si pongono dei pregiudizi nel fatto che “ma sai, io non ho un titolo, io non sono capace, io non ho capitali, non ho tempo”. E il titolo del libro proprio vuole esaltare questo, con ciò che sei oggi, con ciò che hai. Va benissimo per iniziare.

Quello che ti serve. L’unico requisito che ti serve è quello di avere un sogno, quello di avere un sogno che ti arde dentro, che vuoi realizzare. Quella è la cosa fondamentale e l’Italia è piena di sognatori che non stanno cercando altro che un’opportunità per poter realizzare il loro sogno.

In effetti, leggendo la descrizione del tuo libro, sembra che il target sia variegato. Ti rivolgi magari a delle persone che hanno già un lavoro importante, come ad esempio eri tu. Oppure, come ad esempio ero io.

Ho lavorato per tanti anni nel mondo dell’ingegneria e oggi invece faccio tutt’altro. Poi ti rivolgi a chi si è appena laureato, ma in realtà il tuo libro, più specificamente, a chi si rivolge?

Beh, effettivamente è difficile selezionare una categoria di persone, uomo, donna, giovane e meno giovane. Quello che, diciamo, seleziona sono quello che dicevo prima, la caratteristica di persone che vogliono migliorare la loro vita. Non tutti vogliono migliorare, ma si può migliorare la vita anche essendo ingegnere, essendo professionista, essendo un imprenditore.

Come si può migliorare la vita appena si è laureati, perché dici: “adesso come faccio a realizzarmi?” Ho bisogno di creare le condizioni e oggi, come va veloce la tecnologia, magari alcuni posti di lavoro non sono più disponibili come prima, quindi ti trovi a essere laureato, ma a non avere la possibilità di esprimere tutto quello che hai studiato. Ecco che allora il network ti viene in aiuto come supporto. Non è detto che debba essere questa la tua carriera, ma potrebbe essere sicuramente per una fase della tua vita, un supporto importante.

Sì, nel tuo testo che ho avuto la fortuna di leggere in anteprima, si parla molto di flessibilità, cioè il network ti dà la possibilità di avere delle opportunità quotidiane flessibili. Che cosa intendi in particolare?

La flessibilità del network s’intende nel fatto che tu puoi iniziare a svilupparla nel po’ di tempo che riesci a liberare. Se prendo la mia esperienza, per esempio, quando mi è stata presentata, io ho detto è impossibile, entro alle sette di mattina in cucina e esco a volte a mezzanotte e poi, quando avevo i ristoranti miei, anche più tardi. Quindi come faccio a fare un’altra attività? Poi, quando mi è stato spiegato che magari quella mezz’ora, quel quarto d’ora ogni giorno poteva fare la differenza, perché potevo costruirmi un’altra entrata, un altro attivo.

E questo dà la possibilità a tutte le persone di poter costruirsi un’impresa propria. Anche qui, un’impresa! Un’impresa, di solito le persone pensano ai soldi, al sistema, tante cose che necessitano per avviare un’attività. Nel network marketing non serve tutto questo, perché è molto semplice, molto easy, anche sotto l’aspetto fiscale è un paradiso. Però tu puoi iniziarla con la condizione che, qualsiasi condizione tu hai, puoi iniziare, puoi essere anche un disoccupato o puoi essere un imprenditore con 100 dipendenti, però vuoi migliorare la tua vita, perché la maggior parte delle persone ha una vita come magari è stata per noi, me e mia moglie avevamo due attività in proprio con dipendenti, ma non avevamo tempo per stare con i nostri figli, per fare le cose che a noi piacevano di più.

Ecco che allora il network ci è venuto in aiuto, perché ci ha dato una visione importante e si può costruire, anche delle entrate in modo diverso da quello che ci hanno educato di fare, sempre in cambio di tempo, in cambio di denaro.

Sì, quando si sente parlare in giro di network marketing, a volte vedo che ci sono anche delle false credenze. No? Ma è vero che per iniziare a fare network marketing serve fare dei grossi investimenti economici?

Assolutamente no. Anzi, state lontani quando incontrate aziende che vi chiedono dei capitali per entrare, soldi per entrare, per iscrivervi. Perché è il primo biglietto da visita che è una cosa illegale. Nel network non servono capitali. Ti iscrivi semplicemente in un’azienda che produce prodotti fantastici, perché altrimenti non avrebbe ragione di esistere, se non sono prodotti veramente eccellenti. Poi utilizzi questo prodotto e non fai altro che fare il passaparola o costruire reti che consumano e promuovono allo stesso tempo questo prodotto.

Quindi assolutamente non servono né capitali, né titoli e questo ovviamente rispecchia che non ha nessun rischio e questa è una cosa molto importante, specialmente in un’Italia dove ci sono un’alta percentuale di persone che vorrebbero avere un’attività in proprio, dove non vorrebbero avere capi che dicono quello che devono fare. Questa è un’opportunità veramente per tutti.

Sì, effettivamente un rischio ci sarebbe. Il rischio di migliorarsi personalmente, perché comunque nell’affrontare questo tipo di attività è necessario minimamente un po’ mettersi in discussione e migliorarsi, comunicare, aprirsi. E questo è un bel rischio da correre, secondo me.

Quali sono Luciano, allora, i tre segreti secondo te per scegliere un’azienda con cui fare network marketing?

Sicuramente la caratteristica principale, l’azienda seria. Come faccio a capire che sia un’azienda seria? Si comincia a vedere un po’ lo storico. Da quanti anni è sul mercato. Perché sappiamo che ci sono tante start up che nascono, tre, quattro anni, promettono tanti soldi e regalano anche tanti soldi, ma poi finiscono anche alla stessa velocità. Quindi andare a cercare un’azienda che sia stabile in tanti anni, che sia supportata da quelle che sono associazioni come l’Avedisco che tutela i consumatori.

E l’altra fase che è molto importante da valutare è l’aspetto della formazione. Come hai accennato tu, per imparare un nuovo mestiere, ho bisogno di fare formazione e in questo caso ancora molto di più. Perché a differenza di quello che è il sistema che ti educa a imparare un mestiere, andare a lavorare per un’azienda, diventare autonomo per te, qui si tratta di imparare a essere leader di se stessi, di capire che tu puoi veramente realizzare ciò che desidera la vita, indipendentemente da tutto il resto, e quindi la formazione diventa il perno fondamentale.

Quindi un’altra cosa che dovrai accertarti, verificare, che nell’azienda che tu scegli ci sia un programma di formazione alla portata di tutti, senza costi eccessivi, ma veramente a livelli di qualche decina di euro e quindi questo farà la differenza. Azienda sana, sistema di formazione sano e la terza caratteristica è il leader che ti ha contattato. Il bello di questa attività è che tu puoi scegliere con chi lavorare e quindi non è come nel lavoro tradizionale che ti devi far andar bene i colleghi, i titolari e quant’altro, no.

Qui ti puoi scegliere la persona con cui decidi di condividere questo cammino insieme di successo. Deve essere una persona che ti affascina.

E quindi nel tuo libro tu spieghi tutti questi aspetti, andando molto più in profondità. Ora. Ti faccio un’altra domanda: perché una persona dovrebbe leggere questo libro? So già che in parte hai risposto, però se tu, da buon comunicatore, in 30 secondi dovessi dare una risposta, la più impattante possibile, qual è questa risposta?

Di migliorare la tua vita adesso. Leggere questo libro ti apre la mente e ti dà la possibilità veramente di migliorare, indipendentemente se svilupperai questa attività oppure no, perché è la chiave. La lettura, leggere i libri sono la chiave per crescere, per migliorare.

Quindi consiglierei a tutti di leggere, ma a volte non tutti decidono di leggere. Ci vuole un motivo. Ecco, leggere questo libro veramente ti stimola. Mi auguro che sia da stimolo per migliorare la vita adesso.

Sì, a me quello che è piaciuto del tuo libro è che effettivamente non c’è una proposta, come in altri che vedo, commerciale. Non è legato a un’azienda, sono tutti dei concetti legati proprio all’approfondimento di quello che è il tema del network marketing, attraverso un percorso di miglioramento personale e di giusto approccio verso le tecniche e le metodologie che servono poi per rendere questa straordinaria opportunità profittevole per ognuno.

È chiaro, bisogna studiare e, guarda caso, c’è un libro qua per colmare questo tipo di esigenza. Quindi per studiare e per imparare come eventualmente valutare un’opportunità come quella del network marketing per migliorare la propria vita. Ecco ancora in sovraimpressione il libro del buon Luciano “Migliora la tua vita adesso.” Allora Luciano, quindi a Riccione che hai detto che è il centro del mondo, come l’ha definito prima?

L’ombelico del mondo.
L’ombelico del mondo. E, se mi permetti, posso fare una parentesi? No, visto che ci siamo conosciuti, so che a breve farai un bel viaggetto transoceanico. È corretto?

Sì, sì, sicuramente quello che tu vedi nella vita, i sogni e ambire a poter perseguire quelle che sono le tue passioni viene trasferito poi in famiglia. E quindi abbiamo due figli, un maschio e femmina, Nicole e Andrea. E Andrea è partito, è andato in Australia e poi in Nuova Zelanda.

Adesso lì ha trovato la sua collocazione come educatore di pesca a mosca e quindi io ho la stessa passione. Non vedo l’ora di partire per andare a fare un mese di pesca insieme a lui.

E questo grazie al network marketing lo puoi fare. Un mese, un mese in Nuova Zelanda con tuo figlio, facendo la pesca a mosca non è una cosa che si possono permettere in tanti, non tanto dal punto di vista, definiamolo, economico, da un punto di vista proprio della libertà. Quindi il titolo del tuo libro “Migliora la tua vita adesso” va proprio in questa direzione.

Una cosa molto importante è proprio questa, il fatto di costruirsi la libertà. Il denaro è molto importante, ci aiuta a fare tante cose, ma è altrettanto importante, forse non di più, il tempo. Il tempo di decidere quello che vuoi fare. Essere libero fondamentalmente e quindi questo veramente per noi ha arricchito molto la vita.

E l’augurio che questo libro possa fare anche per tante persone e non ultimo, in fondo al libro, c’è questo regalo dove c’è la possibilità di scaricare dei video oppure avere una call direttamente con me, proprio per andare a tirare fuori quelle che sono le motivazioni o i dubbi, o le insicurezze, oppure le certezze di tantissime persone che avrò il piacere di conoscere perché hanno letto il mio libro.

Fantastico. Luciano, come ti sei trovato con Bookness, il nostro servizio di pubblicazione?

Mi sono trovato benissimo, diversamente non avrei potuto pensare di pubblicarlo da solo e, come in ogni ambito, ti devi sempre affidare a una guida. Io ce l’ho di specchio nella mia attività.

Se vuoi fare un passo e non vuoi saltare in aria, segui chi ha fatto già gli stessi passi, perché ha già superato delle sfide, quindi mi sono trovato benissimo e, come posso dire, è solo l’inizio, perché ovviamente ci sono tante cose che si vogliono raccontare, tante cose che si vogliono donare e non mancheranno altre opportunità.

È stato un grande piacere conoscerti. Incontrarti non a Riccione ma a Rimini, però più o meno, dai siamo lì. Non è l’ombelico del mondo. Che cos’è? Un po’ vicino all’ombelico? Luciano, ti ringrazio. E a presto.
Grazie a te. Grazie.
Share This