libro del maestro di ballo

Ciao a tutti e benvenuti in questa nuovissima intervista di Bookness e dall’altra parte un autore molto interessante, un amico, un vicino di casa, Simone Cintio autore, del libro Swing & Smile.

Ciao Simone, dicci chi sei e di cosa ti occupi…

Ciao Emanuele, ciao a tutti sono Simone Cintio, come hai detto tu, sono un insegnante di danze e swing e un piccolo imprenditore, ho un marchio dal nome MilleLire e ho unito le mie due grandi passioni che era quella di creare prodotti e quella di ballare e insegnare, e ne ho fatto il mio stile di vita.

È molto interessante, da un punto di vista imprenditoriale, la tua scelta perché effettivamente hai una passione smodata per il ballo, per lo stile anni ‘60 – ‘70 – ‘80, si vede anche dal tuo look, nonostante tu sia un ragazzo giovanissimo, dai l’impressione adesso di una persona di altri tempi con il tuo stile. Bene spiegaci quindi di cosa tratta Swing & Smile, accendi la tua felicità al ritmo del più travolgente dei balli.
Swing & Smile è il libro che ho scritto e che mi avete aiutato a scrivere. Vorrebbe essere un manuale per far conoscere questo mondo, per far conoscere il mondo dello swing e il potenziale che c’è dietro tutta la condivisione e la musica, quindi un libro adatto a chi vuole entrare in questo mondo e chi invece non lo ha mai conosciuto e non sa minimamente di che cosa si tratta. Come hai detto tu, tante persone mi vedono e mi dicono “ Simone sembri un uomo d’altri tempi” dal cappello, da come mi vesto, dal mio modo di fare. In realtà dietro c’è tutto quanto una grande passione e una cultura, una cultura che non viene soltanto da me, da Simone di Capodarco di Fermo, ma dietro ci sono tantissime persone innamorate di questa cultura swing, di questa musica. Ballo da quando avevo quattro anni quindi praticamente da sempre, oggi ne ho trentaquattro e ho trovato, nel corso del tempo, uno stile di vita e un modo di vivere la vita diverso da oggi. Noi riusciamo nella nostra comunità, io la chiamo la swing family, la famiglia swing, a connetterci senza bisogno della connessione internet, riusciamo a connetterci con lo sguardo, riusciamo a connetterci con le mani perché il ballo, lo swing, l’interpretazione che questa musica degli anni ‘30 e ‘40 ci dà è una connessione fortissima per noi. I grandi interpreti, ne cito uno che è Frankie Manning, con cui ho avuto il piacere di poter ballare quando ancora era in vita, diceva che è una storia d’amore che dura il tempo di due minuti, perché cambi in continuazione. Balli con una ballerina o con un ballerino il tempo di una canzone e ricambi e, ogni volta, si crea appunto una storia d’amore senza secondi fini soltanto con il piacere, il gusto di divertirsi l’uno con l’altro. La cosa fantastica di questo mondo è che non esiste l’uomo, la donna, chi comanda e chi non comanda. Io potrei ballare tranquillamente con te Emanuele e potrei ballare con un altra ballerina, potrei ballare con tua moglie, con tua figlia o qualsiasi tipo di persona, uomo uomo, donna donna e tutti con un unico scopo quello di divertirsi e appunto di essere felici.
Io ho avuto il piacere di leggere il tuo libro e quello che sorprende è la carica emotiva fortissima che c’è dietro alla descrizione della storia dello swing, della pratica e quasi alla fine emerge che ci sia come un aspetto terapeutico del ballo: il ballo che ti libera, come hai detto tu, che ti fa vivere delle emozioni in una finestra temporale ben specifica e quelle emozioni sono delle emozioni quasi curative, delle emozioni che ti permettono di liberarti dallo stress, che ti permettono poi, come spieghi nel libro, di essere una persona migliore a 360 gradi, più produttiva nella vita personale, più produttiva anche nel lavoro. Quindi il tuo libro dà questi insegnamenti e permette attraverso la pratica di un qualcosa che viene visto come un’attività, diciamo, ludica, di un’attività a volte superficiale, che invece è un’attività dal senso profondo che aiuta ad essere una persona migliore. Fantastico! Questo mi piace tantissimo, lo sai Simone sin dall’inizio quando ho visto il tuo progetto, ero veramente entusiasta! Ora sai, chi ci segue, con il canale Bookness, è una persona come te, un imprenditore che ha comunque passioni di vario tipo, ma vuol far quadrare i conti. Tu hai un marchio, MilleLire, parlaci un po’ di come è nato questo marchio, di cosa si occupa e di come il libro sta “lavorando” per far vendere di più MilleLire.
MilleLire è nato nel 2008 e non c’entrava niente il mondo del ballo, perché non volevo unire le due cose, ma c’entrava sempre il mondo del vintage, perché sono un amante del vintage, che per me è uno stile di vita, come ti dicevo. Nel corso del tempo, come poi ho spiegato anche nel libro, mi sono reso conto, anche attraverso gli errori e le mazzate che ho preso da piccolo imprenditore e giovane imprenditore, mi sono reso conto che non volevo più fare questo prodotto, non volevo più andare dietro al mercato. Ero un po’ stanco, perché sono partito con i bracciali, che è stata una cosa, un boom, in quel periodo, ma poi nel corso del tempo le gioiellerie mi chiedevano sempre di snaturare quella che era la mia filosofia e il mio marchio e io non volevo fare assolutamente questa cosa e ho unito appunto le due grandi passioni, quella del ballo e quella della creazione. Ho detto come posso unire queste due cose? E ho appunto creato una nuova linea di scarpe per ballerini. Swing & Smile nasce dall’esigenza, che avevo da tantissimo tempo, di scrivere un libro. Nel panorama italiano non c’era un libro di riferimento in questo settore. Penso di avere un bel po’ di cose da dire, visto che è diverso tempo che amo quest’arte, questa disciplina e ho incontrato te Emanuele, per caso, e prima di incontrarti pensavo che scrivere un libro fosse una cosa difficilissima e anche oggi le persone mi dicono, “ Simone hai scritto un libro, mamma mia quanto è stato difficile, ma sei stato bravissimo!” In realtà per me è stato molto difficile, ma lo sarebbe stato molto di più senza il vostro aiuto! Voi siete stati in grado di scomporre le varie fasi, quindi farmi lavorare su piccoli gruppi e semplificarmi tanto il lavoro rendendo la scrittura del libro qualcosa di accessibile a tutti. Non è sicuramente facile, però è molto, molto, molto, molto più facile, non avere una via o avere una via con il vostro aiuto, supportato a 360 gradi in tutte le situazioni positive e negative che siano.
Grazie Simone per le tue belle parole ovviamente la stima è reciproca perché quando dietro c’è una passione comune per il tuo lavoro e noi abbiamo una passione per il nostro si crea una comunione di passioni che produce risultati come questo e tu, nonostante che, oggi, con il Covid, non sia possibile ballare, i locali sono chiusi e un libro come il tuo è orientato proprio ad essere presentato laddove si balla, laddove c’è movimento, laddove non c’è distanziamento sociale, ma vicinanza assoluta, parli proprio di amore temporaneo quando due persone ballano. Ed è fantastico! Tu hai fatto un lancio di recente e hai venduto già quasi 100 copie, c’è già grandissimo interesse e quale è stato il riscontro delle persone dopo aver saputo che tu hai scritto e pubblicato il libro.
La cosa bellissima è che tante persone che mi conoscevano da tanto tempo non sapevano minimamente la mia storia e quindi mi hanno scritto “Simone ti conoscevo, ti conosco, ma leggere il libro è stato un conoscerti meglio e ti stimo ancora di più!” Questa è stata una delle più belle chiamate che ho ricevuto. Altre cose, per esempio, tante persone che hanno acquistato il libro mi hanno detto “Simone finalmente è arrivato il momento in cui qualcuno ha scritto un libro in italiano per tutti noi appassionati di swing”. Vorrei e lo sto pubblicizzando attraverso il mio magazine, il mio blog, che scrivo ormai da un anno e mezzo e che appunto parla del mondo dello swing ed è un canale che fortunatamente mi sta andando abbastanza bene, e spero di promuoverlo al più presto possibile di persona a qualche evento di ballo.
Bene Simone, abbiamo estremamente bisogno del tuo libro. Leggendone la descrizione online su Amazon, questo è un libro che vuole contagiare di felicità quante più persone possibili, colorando la loro vita. Oggi il contagio è visto in una chiave molto negativa, ma il tuo libro sta ribaltando questa visione, il contagio positivo esiste e con un libro come il tuo può innescarsi. Come si chiama il tuo blog? Quali sono i siti dove possiamo trovarti?

Il mio sito, il sito del brand è stilemillelire.com e il libro lo si può acquistare su Amazon.

Vedete la copertina del libro, anche se non ballate lo swing, anche se non vi piace lo stile vintage, vi consiglio questo libro, soprattutto se siete, in questo periodo, come un po’ tutti un po’ tristi, Swing & Smile! Sorridere! Oggi abbiamo bisogno di libri come questo! Simone grazie. A presto. Ci aggiorniamo quando i locali saranno aperti, verrò a trovarti nel tuo locale per prendere un caffè, magari anche una birra e a presto!
Ciao Emanuele! Ciao a tutti!
Share This