Oggi ho il piacere di ospitare Roberto Zaretti per una delle primissime interviste di Bookness.

Roberto, con il suo libro Relax Trading è un grande esempio di comunicazione online e di imprenditoria.
È un autore poliedrico che si occupa della scrittura di libri non-fiction inerenti il business che sta seguendo, ma è anche un autore fiction che ha avuto la possibilità di collaborare con il mio team di ScrittoreVincente.

Roberto, parlaci di te. Di che cosa ti occupi?

Sono un formatore in ambito finanziario, detto in parole semplici: spiego alla gente come fare per investire i propri soldi con rendimenti ben diversi da quelli a cui ci hanno abituati le banche e i fondi d’investimento.

Molto interessante. Sei sempre stato un innovatore da quando ti ho conosciuto due anni fa. Il tuo libro Relax Trading di che cosa tratta e come lo stai utilizzando per vendere i tuoi prodotti e servizi?

Il libro Relax Trading parla di tutto tranne che ti trading. È abbastanza curiosa, questa cosa. Mi sono sempre immaginato, prima di iniziare a lavorare in questo ambito, che fosse qualcosa di stressante. Mi immaginavo di dover stare davanti a un monitor tutto il giorno per cercare i segnali di entrata e di uscita. Una cosa del genere non avrebbe mai fatto per me. Quando, invece, scoprii questo sistema che diventò con il tempo Relax Trading, mi resi conto che bastavano 15 minuti al giorno per farlo e oltretutto all’orario che sceglievo io. Mi conquistò immediatamente e da allora in ambito trading non ho fatto altro che questo.

È un libro che spiega passo passo come crearsi un’attività in questo ambito e come farla fruttare senza stravolgere minimamente gli impegni quotidiani che inevitabilmente ognuno di noi ha.

Sembra contradditorio come titolo… perché nell’immaginario delle persone il trading è un’attività da seguire a tempo pieno.

Sì, per molti il trading corrisponde a quelle persone che ti telefonano a casa per venderti qualche cosa piuttosto che agli schemi Ponzi, alle truffe più fantasiose… quindi trovare qualcosa che sia redditizio non è poi così semplice. La finalità del libro è proprio avvicinare le persone a questo mondo che è veramente redditizio e anche molto entusiasmante e divertente.

Effettivamente, nella parte finale del libro tu vuoi avvicinare le persone al trading. La domanda che ti faccio è: come questo libro è collocato all’interno del tuo funnel di vendita?

Ha una doppia valenza, vive di vita propria essendo presente su tutte le principali librerie online. Gli acquirenti arrivano tramite passaparola, così come arriverebbero a qualsiasi altra pubblicazione. Una volta letto il libro, se l’argomento interessa al lettore c’è la possibilità attraverso un link di andare su www.relaxtrading.net, di registrarsi e di ricevere dei video di approfondimento che spiega ancor meglio tutto quanto. Soprattutto fa vedere delle operazioni che sono state fatte realmente dai nostri studenti, quanto hanno portato a casa, che tipo di operazione è stata, quanto è durata. Questo serve a dare un imprinting ancora più approfondito di quello che è questo discorso.

Dall’altra parte, nei nostri funnel tradizionali che viaggiano su Facebook Ads, piuttosto che su Google e altrove, c’è periodicamente un’email che è dedicata al libro. L’oggetto è il corso di formazione ma c’è sempre un aggancio al libro Relax Trading, che è un complemento al corso vero e proprio. Molto spesso i nostri clienti del corso ci dicono: ma io so già tutto, devo anche leggermi il libro? Nel libro ci sono delle cose che non vengono riprese nel percorso formativo tradizionale. Ci sono anche delle esperienze personali di vita, degli aneddoti su ciò che ho vissuto e che ho fatto, non soltanto in ambito trading, ma anche tante fesserie che feci da ragazzo e che, in un modo o nell’altro, mi sono tornate utili in questo ambito.

Molto interessante. Effettivamente, pensavo che utilizzassi il libro come elemento entry level del tuo funnel. Invece tu ci stai dicendo che lo stai utilizzando con una duplice valenza.

Cioè come primo elemento del funnel, ma anche come elemento formativo, complementare rispetto al corso formativo che vai giustamente a vendere dopo il libro. Una valenza duplice, rispetto al valore che stai dando al libro.

Quindi la domanda successiva riguarda l’importanza di questo libro, da un punto di vista puramente numerico, se possiamo chiedertelo.

Ossia, da quando hai pubblicato questo libro, reputi che effettivamente ci sia stata maggiore facilità ad acquisire dei lead per i tuoi funnel, per il tuo business, per avere dei clienti da fonti alternative, rispetto Facebook Ads, Google Ads o il networking?

Sì. Cominciamo intanto a dire che un libro, sempre che sia un libro di valore, apporta un certo prestigio all’autore, che diventa una sorta di protagonista della propria nicchia. E questo serve a 360°, non solo per il business, ma anche per la tua persona e per la tua professionalità.

Da un punto di vista numerico, da quando il libro è stato pubblicato abbiamo avuto effettivamente un incremento sensibile delle presenze, anche delle vendite ovviamente, da parte di persone che non avrebbero neanche lontanamente immaginato di andare a occuparsi di questo. E avendo poi dei profili, dei target su Facebook diametralmente opposti, non avrebbero potuto poi incappare nella nostra pubblicità, nei nostri messaggi, nel nostro blog, in tutto quello che facciamo.

Quindi, il libro è stato proprio un canale adiacente ai nostri canali principali, che è andato a raccogliere un target che difficilmente avremmo raccolto in altro modo. C’è anche da dire, che il libro, essendo presente anche nelle librerie estere, in particolare quelle tedesche, ci ha portato anche clientela dall’estero.

Noi, uso il plurale perché ovviamente dietro di me c’è un’azienda, un’organizzazione. Siamo presenti come Relax Trading in 21 paesi nel mondo, tra cui asiatici e sudamericani. Ma lo siamo esclusivamente con italiani che vivono all’estero.

Il fatto di portare anche questo strumento a disposizione, di renderlo visibile sulle piattaforme online – Amazon, ma anche librerie specializzate – ha fatto sì che notassimo proprio un incremento numerico, dalle richieste di lead, ma poi anche di vendite, da paesi stranieri.

Molto interessante. Grazie, Roberto. In effetti una persona che deve acquistare un corso online, ma che probabilmente non vi ha mai aderito prima, è una persona che tramite un libro potrebbe essere educata, per la prima volta, al corso online.

Magari questa è una persona abituata a leggere un libro, e leggendolo scopre che c’è una possibilità ulteriore di approfondimento, di formazione.

Quindi anche questo è un aspetto molto interessante, mirato a un’angolatura veramente da valutare, per quello che riguarda i vari benefici che un libro ben scritto, come nel vostro caso, e con dei contenuti assolutamente utili, può aiutare veramente un business, su più aspetti.

Bene, Roberto. Io ti ringrazio tantissimo. Raccontaci adesso quali sono i tuoi progetti futuri. Qual è il tuo sito di riferimento? Dicci come le persone potrebbero contattarti e di che cosa ti occuperai d’ora in avanti.

Tu hai aperto presentandomi come autore di libri tecnici e di romanzi, quindi io devo necessariamente avere due canali e due siti che fanno riferimento a queste attività. Quindi la parte tecnica, quella lavorativa, quella di cui abbiamo parlato, vale a dire il Relax Trading, fa capo a www.relaxtrading.net, che è quel sito di cui parlavo prima, dove ci si può registrare e avere delle informazioni specifiche. Poi c’è il mio sito personale www.zaretti.it, dove si può anche comprare il mio ultimo romanzo.

Come si intitola il tuo romanzo?

“Il Momento di Volare”. È una storia vera, realmente accaduta, che mi è stata raccontata in maniera quasi incredibile – ma nel libro poi lo riporto – da una signora su un treno, una mattina, alla stazione centrale di Milano. Un incontro stranissimo, da cui poi è nata questa storia.

Una cosa tipo “Sliding Doors”?

Sì, non così drammatica, però effettivamente una storia che ha alle spalle un vissuto decisamente pesante.

Bene. Sappiamo tutti quanto lo story telling aiuti a fare business. Quando questi due mondi così apparentemente lontani, in realtà sono molto vicini. Il marketing e fiction, il racconto.

Sì, infatti. Per finire, io faccio un’attività di tipo tecnico, ma mi ritrovo a scrivere. O è il blog, o è un libro, sono sempre – una volta sarei stato con la penna in mano, adesso ho la tastiera – però di fatto questo è il mio lavoro. Anche perché tu sai che a livello di marketing, poi, ci sono altre persone molto più qualificate di me all’interno dell’organizzazione che si occupano di tutto.

Il nostro destino è sempre quello: finiremo sempre a scrivere qualcosa. Grazie Roberto. Grazie tantissimo per il tuo tempo. Ti mando un abbraccio e ci vediamo prossimamente.

Ciao Emanuele. Un saluto a tutti.

Share This