Ciao a tutti benvenuti in questa nuovissima intervista di Bookness, dall’altra parte Manuel Cerfeda, un autore veramente interessante, molto simpatico. Adesso è collegato da Roma, giusto Manuel?

Sì da Marcellina in provincia di Roma vicino Tivoli.

Bene alla periferia di Roma, dicci chi sei Manuel e di che cosa ti occupi.

Nella vita sono un ingegnere meccanico e lavoro nel campo delle energie rinnovabili, poi tra le varie passioni che coltivo ho anche i motori e la scrittura, in particolare quella comica e umoristica. Ho avuto la possibilità di conoscerti perché volevo diffondere un libro che avevo completato e cercando su internet un modo per pubblicarlo e farlo conoscere ho trovato Scrittore Vincente e poi da lì è nata la nostra collaborazione, il sito e tutto quello che mi hai insegnato sul self publishing.

Fantastico quindi abbiamo pubblicato il tuo libro con Self Publishing Vincente, poi abbiamo sviluppato il tuo sito web, e questa tua passione per la scrittura umoristica è stata affiancata dalla tua attività professionale come ingegnere. Poi è passato un po’ di tempo ed è successa una cosa molto interessante, raccontaci di quell’intervista con quella nota rivista di motori che ti ha contattato.

Sono entrato in contatto con Giovanni Mancini, fondatore e direttore di Elaborare, una rivista sul mercato dal 1995, un mensile di motori molto bello e molto tecnico. Una rivista che mi è sempre piaciuta e mi ha sempre interessato. L’ho conosciuto e gli ho consegnato una copia del mio secondo libro pubblicato con il self publishing. Il caso ha voluto che in quel libro ci fosse un tutorial comico su come trasformare un’auto da rottamare in un’auto super-sportiva naturalmente con esiti catastrofici. A lui piacque molto, si fece delle belle risate e qualche mese dopo ci siamo risentiti e mi ha mandato una mail dicendo: “Perché non fai un articolo su questo motore?”. Naturalmente sono saltato sulla sedia per la felicità, una rivista mensile nazionale di quel calibro che mi chiede di pubblicare un articolo, era il mio sogno perché da sempre la seguo. Scrissi questo articolo andò molto bene e da ottobre 2017 collaboro con loro, sia con Elaborare che con il loro ramo on-line che è newsauto.it.

Quindi il libro è stato un vero e proprio ponte verso questa nuova attività lavorativa che si basa sulle tue passioni e competenze. Dall’altra parte c’era un soggetto che non riusciva a trovare una persona con competenze tecniche, ingegneristiche e motoristiche ma anche di scrittura. Tu essendo un ingegnere ma avendo anche scritto un libro, seppur in un ramo diverso, sei stato il profilo perfetto.

A dimostrazione di quello che all’interno di  questo sito Bookness spesso diciamo, il libro è un trampolino di lancio verso nuove opportunità, ti dà autorevolezza, ti fa essere percepito come il riferimento nel tuo settore e puoi essere poi pensato come una persona importante attendibile e competente per essere impiegata in altri campi. Ora io mi sono spaccato dalle risate a leggere i tuoi libri e godermi del tuo umorismo… parlami un attimo del tuo secondo libro, com’è che si chiama?

“Autopsie ipocaloriche e altri metodi per perdere peso”. Il titolo è un omaggio a un libro di Luttazzi che è un autore che io adoro: ”La castrazione e altri metodi infallibili per prevenire l’acne”. Era un titolo che mi piaceva per il ritmo e quindi ne ho fatto uno sul genere è un libro che nella prima parte è formato da non sense, racconti surreali ispirati dai miei autori principali, Alessandro Bergonzoni e Antonio Rezza che sono due grandissimi. Poi ci sono delle parti che sono delle parodie di poesie, favole, addirittura c’è una parodia del Testo Unico della Sicurezza dove scherzando metto in evidenza l’assurdità di certe situazioni che sembrano contrarie al buon senso, necessario per la sicurezza, ma poi succedono lo stesso degli incidenti e dei drammi, quindi facendo ridere su quell’argomento sottolineo la stupidità di certe situazioni.

Noi due siamo entrambi ingegneri, peccato che siamo così distanti, centinaia di km, potremmo anche avvicinarci con queste tecnologie… sai che potremmo anche farlo, aspetta un attimo… alle volte non ci vuole granché, con piccoli interventi si possono fare delle grandi cose.

Abbiamo deciso di fare questo scherzetto perché l’umorismo è il tema dei libri di Manuel e ci piace cavalcarlo anche all’interno di questa intervista.

Detto questo Manuel da persona con una cultura trasversale, scrivi libri umoristici, sei appassionato di autori come Luttazzi e Bergonzoni e sei un ingegnere molto capace nella tua attività di sistemi fotovoltaici, consiglieresti l’utilizzo del libro a un imprenditore, a un libero professionista oppure a un artista per la promozione della propria esperienza, del knowhow delle proprie competenze?

A un artista sicuramente sì ma anche all’imprenditore. Per quel poco che so a livello di marketing è importantissimo sia per l’autorevolezza che per il posizionamento cioè far capire  chi si è, cosa si può fare, quindi è un infoprodotto sicuramente fondamentale per un imprenditore moderno che vuole non solo rimanere sul mercato ma anche crescere. lo consiglio sicuramente.

Senti Manuel come è il sito della rivista su cui scrivi e su cui possiamo leggere i tuoi articoli?

La rivista è www.elaborare.com e poi c’è il sito di notizie auto che viene aggiornato tutti i giorni che è www.newsauto.it mi trovate sia sulla rivista che sul portale.È sempre aggiornato ci sono sia articoli sulle novità che sullo sport e delle guide su cosa fare nel mondo dell’automobile.

Quindi hai realizzato un tuo sogno?

Sicuramente sì.

Questa intervista oltre al fatto che serve per conoscere un personaggio straordinario come Manuel è per dimostrare come con il libro si possono trovare nuove possibilità lavorative e nuovi sbocchi per le proprie passioni e la propria vita.

 

Share This