Come creare la copertina perfetta per il tuo libro di successo

Ciao, all’interno di questo video scoprirai come fare una copertina vincente per il tuo libro di successo.

La copertina è l’elemento di marketing più importante per un libro ed è fondamentale che tu abbia delle conoscenze basilari per poter effettuare una scelta, che sia massimamente efficace per i tuoi scopi divulgativi e commerciali che vuoi raggiungere attraverso la pubblicazione e la distribuzione della tua opera.

Quindi prima di tutto bisogna capire che tipo di copertina devi fare in relazione al genere specifico del tuo libro. Questa è una questione fondamentale che si lega a diversi altri aspetti.

L’errore più grande che commette la gran parte delle persone che mi contatta è quando mi chiede come deve essere una copertina di successo? Si crede che l’immagine della copertina frontale sia completamente associata a quello che è il contenuto all’interno del libro.

L’idea che chi ha scritto un romanzo storico di guerra debba avere un’immagine di guerra nella copertina principale del libro, o che chi ha scritto un libro d’amore debba avere una foto di Giulietta e Romeo sulla copertina, o che chi ha scritto un manuale di miglioramento personale debba avere un istogramma sulla copertina, è un concetto superato.

Questo è un errore che nasce dal fatto che chi ha questo tipo di idea ce l’ha perché conosce il libro. Invece la copertina è quell’elemento di aggancio comunicativo che serve a chi non conosce il libro e quindi per questo è fondamentale mettere un’immagine che incuriosisca fortemente e che attragga come un uncino, come un vero magnete una persona. Quindi svincoliamoci da questo tipo di idea limitante che l’immagine della copertina deve essere associata al contenuto in maniera assolutamente pertinente.

Potresti preoccuparti che, se una persona vede la copertina e non si rende conto che non rappresenta il contenuto del libro, possa essere deluso e lasciare una recensione negativa. Questi sono i pensieri e i commenti che mi arrivano, ma questo non succederà mai. Pensaci, Se il tuo libro è di qualità e piace alle persone, non importa se la copertina non rappresenta esattamente il contenuto del libro. Non ho mai visto dopo aver pubblicato più di 2.200 libri una recensione di questo tipo.

Pensaci, uno dopo che ha letto il libro a ritroso dice no, ma la copertina non rappresenta esattamente il momento fatidico all’interno della storia. Questo è il primo concetto fondamentale. L’immagine della copertina deve essere un’immagine monolitica, cioè un’immagine singola, un’immagine che non contenga più soggetti, che non contenga troppe idee grafiche, perché? Perché la copertina deve essere immediatamente percepita e interpretata, in confronto con tante altre come Tumblr o le miniature all’interno dell’elenco del bookstore.

Quindi deve essere immediatamente percepita, immediatamente interpretata. Concetti semplici, come ad esempio, il libro famoso di Fabio Volo, “Le prime luci del mattino” con i bicchieri sulla copertina, un elemento unico. Poi tanto più l’autore è importante tanto più possiamo prenderci Il Brand dell’autore, tanto più il nome dell’autore sarà grande, tanto più utilizzeremo l’immagine dell’autore, magari in copertina per spingerlo, in particolar modo nei libri non fiction, manuali, guide.

Nel caso in cui l’utilità del libro emerge in particolar modo per i contenuti, quindi per il titolo Il sottotitolo e magari l’autore è un autore esordiente allora in questo caso dobbiamo dare massima enfasi al titolo e al sottotitolo nella copertina frontale, perché quello il beneficio conoscitivo che deve passare maggiormente all’interno del libro. Dato che l’autore ancora non lo conosce nessuno è proprio l’utilità del libro che va visivamente rafforzata nella copertina.

E poi ci sono i colori. Nel momento in cui devi scegliere un colore per la copertina che sia massimamente efficace per i tuoi scopi, quello che bisogna fare è capire quali sono le emozioni che vuoi trasmettere con il tuo libro alle persone che lo leggeranno.

E come fare in modo che ci sia quindi un’attinenza una risonanza tra le emozioni che trasmette la copertina e le emozioni che poi il libro, tramite una promessa di coinvolgimento andrà a mantenere una volta che il lettore avrà letto questo libro.

Quindi andiamo a capire i colori come si comportano da un punto di vista del trasferimento emotivo.

Il giallo trasmette ottimismo e chiarezza di calore, quindi un testo sul miglioramento personale, un testo aumenta l’autostima della persona che l’aiuta è un testo che auspicabilmente utilizzando il colore giallo nella copertina si va a fare un’azione efficace da un punto di vista comunicativo.

L’arancione trasmette cordialità, allegria e fiducia. Anche qua, nel momento in cui c’è la possibilità di fornire un testo, tipo una consulenza e che aiuta, l’arancione è un colore molto utilizzato, ed è un colore che permette poi di trasmettere vivacità, di trasmettere brio, ed è un colore che va quindi utilizzato quando abbiamo dei testi che rispecchiano questo tipo di caratteristiche emozionali.

Il rosso è citazione, giovinezza e coraggio, emozionante per le donne ed è rischioso per gli uomini. Questo è fondamentale. Quindi questo libro lo rivolgiamo a donne o a uomini? Importante questo, perché nel caso in cui è rivolto solo alle donne o solo agli uomini dobbiamo fare in modo che lo stesso colore sia astutamente utilizzato nella copertina, in modo da comunicare le tue emozioni per un sesso anziché un altro.

Il viola trasmette creatività, immaginazione e saggezza, quindi è facile capire come associarlo. Un saggio, un libro di questo tipo utilizzando il viola potremmo fare una scelta assolutamente efficace e lo stesso quando abbiamo un’opera dove c’è una trasmissione fantastica, delle informazioni Creative.

Il blu trasmette affidabilità, fiducia e forza, ed è preferito dagli uomini.

Il verde trasmette tranquillità, crescita, salute e tempo libero.

Il grigio equilibrio imparzialità e calma.

Il rosa è rilassante per gli uomini e terapeutico per le donne.

Il nero trasmette autorità, romanticismo, ricchezza, moda, mistero e il male quando è combinato con il rosso. Vai a vedere i romanzi criminali che in genere come se fosse una categoria, seppur sappiamo che il titolo di un romanzo di successo utilizzano Il rosso e il nero, così come molti thriller.

Così come d’altro canto le opere rivolte alle donne, in particolar modo i romanzi sentimentali, utilizzano colori molto più temi rosa, il celeste e così via.

Il bianco è il colore per antonomasia, forse è purezza, pulizia e credibilità. Bisogna fare attenzione quando si utilizza il bianco su una copertina, perché utilizzando tutto il bianco, praticamente non c’è il contorno della copertina nel momento in cui la andiamo a vedere sui negozi online. Dato che i negozi online se tu vai a vedere ad esempio Amazon utilizzano uno sfondo bianco della loro pagina, creando una copertina bianca, ecco che magari questa copertina è bella di per sé nel momento in cui la stampiamo, ma quando lo andiamo a vendere online questa va a confondersi con lo sfondo e bisogna fare molta attenzione da questo punto di vista.

E poi dopo una prova che dovete assolutamente fare è fare una fotocopia in bianco e nero della copertina poi la appiccicate a tre quattro metri dalla vostra faccia e vedete come si vede quella copertina. Il titolo si legge bene? L’immagine che emerge dalla copertina è un’immagine che si stacca dallo sfondo, che si capisce? Il nome dell’autore e si legge bene? Questo è fondamentale. Se questa prova viene superata allora ecco che quando la vostra copertina sarà pubblicata nei bookstore in confronto a tutte le altre, ci sarà la possibilità di renderla massimamente riconoscibile.

Quando si crea confusione con più soggetti, con più elementi visivi, succede che dall’altra parte, la persona che in poche frazioni di secondo scansiona visivamente la vostra copertina è un po’ confusa, perché dice: Ma questo cos’è? è questo o quest’altro elemento, e questo insieme perché stanno insieme? Queste domande interne quasi subliminali generano confusione e le persone confuse non comprano.

Le persone confuse vanno oltre e siccome andare oltre per le copertine dei libri è qualcosa che si fa con un click con migliaia e migliaia di possibilità aggiuntive, perché ci sono centinaia di migliaia di libri pubblicati, questa è una cosa che non ti devi permettere.

Ti do il tu, quindi fai in modo che la tua copertina sia massimamente efficace da questi punti di vista, con questa analisi rapida iniziale degli elementi basilari, con una copertina deve avere che ti sto facendo.

Infine una volta che tu hai una copertina non ti basare solo su una scelta singola, ma fai almeno due tre bozze e sottoponibile poi con un sondaggio ha un pubblico che sia un pubblico competente appassionato dei temi inerenti alla copertina.

Lascia la scelta finale della copertina al tuo pubblico e non al tuo gusto personale.

Il tuo pubblico che cos’è? La tua newsletter, le persone che ti seguono sui social, oppure se non ce l’hai vai su dei blog, vai su degli spazi sociali dove ci sono persone che amano i temi trattati all’interno del tuo libro e ottieni 40, 50 risposte. Bastano queste per avere già un’idea di quella che è la scelta che il mercato, ossia che il pubblico là fuori che potenzialmente potrebbe acquistare il tuo libro farebbe in funzione di una copertina anziché un’altra.

Spero che queste informazioni siano state utili. Se vuoi un’analisi personalizzata per la tua copertina, contattaci su Bookness.it e saremo lieti di aiutarti.

Ciao e grazie

Share This