Come vendere 1000 copie prima di pubblicare
Ciao a tutti e benvenuti a questa nuovissima intervista di Bookness e, direi anche, di Scrittore Vincente perché oggi parleremo molto di marketing librario.

Se vuoi capire come vendere on line, fai grande attenzione ai contenuti di questo video perché saranno incredibilmente utili per te!

Dall’altra parte c’è Fabio Sanges, un grandissimo esperto di marketing che ha spinto proprio, dal punto di vista della promozione, un libro pubblicato con BookNess e che ha avuto un grandissimo successo.

Fabio ciao!
Dicci chi sei e di che cosa ti occupi.

Ciao Emanuele, innanzitutto grazie per ospitarmi sui tuoi canali, un saluto a tutti i tuoi follower e a tutti coloro che stanno guardando il video.

Sono Fabio Sanges e, come dici tu, un grande esperto di marketing. Sicuramente me la cavo e mi diverto con il Digital marketing.

Sono un marketer e seguo professionisti e aziende in avventure ultra ultra digitali e cerco di portare loro, creare clienti fedeli.

Sto vivendo questa esperienza fantastica grazie a mia sorella Federica, che saluto, biologa nutrizionista, e che seguo naturalmente in tutte le sue avventure digitali.

Insieme abbiamo creato questo progetto che si chiama Food4Basket e sono orgogliosissimo di poter mostrare questo libro, pubblicato anche grazie all’aiuto di Emanuele e dei suoi collaboratori.

Anche in questo caso ci siamo divertiti con il Digital marketing, perché abbiamo fatto un sacco di cose interessanti, che adesso ti racconto con molto piacere.

Bene Fabio!

Il fatto che tu ti diverta a fare Digital marketing quando immagino lavorerai, tipo me una decina di ore al giorno, se non dodici, significa che fai qualcosa che ami e lo fai dedicandoci tempo, studi e vita quindi.

Come il detto cinese: se tu fai quello che ti piace, non lavori mai!
Esatto!
Una cosa molto interessante per i nostri ascoltatori, lettori e spettatori è questa: come hai fatto a vendere 1000 copie prima di pubblicarlo?

Una strategia di prevendita che avete utilizzato vendendo direttamente dal sito.

Spiegami per favore gli eventuali passaggi, utilizzando un linguaggio comprensibile alla gran parte delle persone che ci seguono.

Premetto Emanuele che, quello che sto per dirti adesso, ovviamente un po’ semplificato, sarà oggetto di un corso che sto realizzando e che poi sarà fruibile, acquistabile, sui miei siti, ma ci sarà anche dell’altro, di cui poi parleremo.

Comunque arrivando a Food4Basket ti racconto brevemente e, speriamo, in parole “commestibili”.

La prima leva che ho utilizzato è una leva psicologica nella quale credo molto: impegno e coerenza.

Siamo partiti, non dalla prevendita, ma dal pre pre-lancio di questo libro, da quando non c’era ancora una bozza scritta.

Ma avevamo un problema: il titolo del libro!
Mi sono confrontato con Federica e abbiamo deciso di chiederlo ai nostri sostenitori.

Ora c’è da dire una cosa: ho potuto adottare questa strategia perché Food4Basket galoppava a pieno regime con un blog, ormai da quasi 3 anni, fatto in maniera molto seria: ogni articolo era un contenuto di testo, un contenuto video, più il bonus da scaricare lasciando i dati.

Ogni articolo necessitava quasi di un mese di lavoro considerando che lo facevamo per hobby.

Avendo una bella lista contatti, un bel seguito sui social, sono partito con questa idea di chiedere ai follower quale titolo dare al libro.

Ne abbiamo messi cinque, che ora non ricordo, ma ce n’era uno simpatico, suggerito da una ragazza che abita dalle tue parti, che era “Arrosto e Tiro”; ma non ha preso i voti che ci aspettavamo.

Un buon 40% ha optato per questo titolo Food4Basket.

Quello che ho raggiunto mi ha consentito nella fase B, di questo progetto, di arrivare a vendere quasi 1000 copie del libro, quando ancora non sapevamo quando sarebbe uscito.

Ed ecco il concetto di impegno e coerenza: se mi impegno ad esprimere un’opinione su qualcosa, voglio essere coerente con me stesso e quindi dopo compro il libro.

E ha funzionato!

Abbiamo iniziato la prevendita con un’agevolazione sul costo, opportunità molto attesa, e da lì, credo nell’arco di quasi un mese, con le dovute sollecitazioni pubblicitarie, solleticando la lista contatti, con la gestione dell’automazione, siamo arrivati al lancio del libro.

Ho creato un bel “mostro” di funnel che spiegherò approfonditamente, passo passo, nel corso.

Nel frattempo ho messo degli upsell e in quel periodo abbiamo potuto “far cassa”.

Poi è partita la vendita ordinaria del libro che tuttora è in corso. Vende tutti i giorni qualche copia.

E abbiamo un funnel automatico che ormai va benissimo.

Certo.

Dato che in questa fase vi ero molto vicino, conosco tutti gli aspetti del “dietro le quinte”, certamente non andrò a svelare ciò che tu insegnerai nel tuo video corso, però mi permetto di dare degli elementi aggiuntivi.

Tu parli di impegno e coerenza da tradurre semplicemente, permettimi Fabio, in un contenuto dove si indica chiaramente la data di pubblicazione del libro in modo da creare anticipazione.

Quella data diventa un punto di riferimento nella testa delle persone, gli rimane impressa, perché, come tu sai facendo marketing, la invii ripetutamente.

E questo è fondamentale: coerenza e correttezza, creando una campagna di anticipazione dove i messaggi sono seri, veri e non come osservo tante volte.

Mi capita di vedere ad esempio messaggi del tipo: stiamo per lanciare un libro prima dell’estate, oppure arriverà a breve..

No! Ci deve essere una data certa! Comunicandola molto prima.

Uno dei più grandi esperti di marketing a livello mondiale, Bonset, dice in un’intervista che un libro deve essere promosso almeno 2 anni prima della pubblicazione.

È chiaro che è una provocazione!

Noi siamo partiti sei mesi prima, avevamo una data certa, mantenuta, come sono stati mantenuti tutti gli altri impegni.

Il fatto che le persone abbiano potuto scegliere il titolo del libro insieme a noi è stato un gancio importantissimo: abbiamo avuto quasi 2 mila interazioni e, quasi il 50% delle persone, ha comprato il libro in prevendita.

Era tutto pianificato, c’era una tabella di marcia ben precisa con una rete di 10 affiliati che vendevano il nostro libro sui loro canali, che hanno portato ottimi risultati, perché comunque tutti nell’entourage del basket.

Stiamo parlando di Food4Basket, di alimentazione nel basket, non di alimentazione per tutti, neanche per gli sportivi, è alimentazione per chi gioca a pallacanestro e basta.

Per carità può leggerlo anche chi gioca a pallavolo, ma è molto specifico.

Come da tipico progetto con BookNess, correggimi se sbaglio Emanuele, la cosa bella inizia alla fine del libro e il tuo aiuto Emanuele, mi ha permesso di comprendere questo concetto.

Perché è vero che sono esperto di Digital marketing, ma è la prima volta che mi affaccio al marketing librario.

Confrontandoci ho potuto comprendere che in realtà il libro è soltanto il primo gradino di una scala che porta a ben altri risultati, come poi è stato.

Vorrei tornare al tema del pre-lancio, dove tu hai fatto un sondaggio, rivolto certamente a trovare il miglior titolo, ma anche a coinvolgere il pubblico, sia da un punto di vista emotivo che progettuale, per fare la campagna di anticipazione.

Questo è uno dei fattori che ha permesso il successo del vostro libro.

Altro aspetto fondamentale, il libro è pubblicato in maniera indipendente: avete i diritti di questa opera e quindi avete potuto prevenderlo, usare questa strategia, transando economicamente sul vostro sito l’acquisto diretto e preventivo.

Se pubblichi con un editore, non puoi farlo!

Il vantaggio dell’editoria indipendente, soprattutto per chi utilizza il libro ai fini di marketing, è proprio di poter gestire delle campagne di marketing, anche creative.

Che tipo di messaggio utilizzavate a livello di copywriting, di scrittura persuasiva, per promuovere l’acquisto?

Molto semplice: il 50% di sconto; il libro costa 20,00 euro e veniva pagato circa 10,00 euro.
E poi i bonus e la garanzia dei bonus.

Un bonus del valore di 250,00 euro: un video corso di 8 lezioni fatto da mia sorella sugli integratori per il basket e un diario alimentare.

Bonus che naturalmente ci sono ancora.

Il 75% delle persone che comprano il libro scaricano il bonus.

Grazie Fabio per tutte queste risposte, sono davvero interessantissime e input importanti.

Ricapitoliamo i vantaggi del Self-Publishing: puoi vendere il libro direttamente dal sito e, come con BookNess, le copie autore costano pochissimo.

Poco fa Federica mi ha fatto un ordine di altre 500 copie al prezzo di circa 2,50 euro a copia.
Prezzo al pubblico del libro è 20,00 euro, su Amazon, e li vale tutti.

Rivendendolo a metà prezzo circa 5,00 euro, come avete fatto voi, perdonami se ti faccio in conti in tasca, significa avere 5 – 6.000,00 euro a disposizione da reinvestire in marketing, una volta pubblicato il libro.

Mi piace sottolineare di nuovo gli elementi chiave: coinvolgimento del pubblico nel pre-lancio, fase di pre-lancio molto anticipata, fase di pre-lancio programmata passo dopo passo, bonus, opportunamente predefiniti e pertinenti con i temi del libro, di grandissimo valore e utilità.

Ricordo benissimo quando abbiamo partorito questo diario alimentare.

Nei bonus avevamo preventivato di inserire anche un video corso sulla spesa del cestista, che per motivi pandemici non abbiamo potuto girare, per cui l’abbiamo sostituito con un audio corso.

A questo punto, come puoi vedere i bonus sono tre e tutti assolutamente di grandissimo valore e qualità.

Ecco, questo è quello che suggerisco a chiunque debba mettere in piedi una strategia.

Il libro ripeto è un tassello importantissimo, è una cosa che le persone acquistano, che resta non è un flyer che va nel cestino.

Il libro è sacro e se non gli dai sufficiente valore tanto da mettere le persone in condizioni di passare agli step successivi tutto perde di senso, non raggiungi i risultati che abbiamo raggiunto noi con Food4Basket.

Permettimi due parole anche sul self-publishing.

Lo dico in tutta tranquillità, perché l’ho provato sulla mia pelle, Emanuele è veramente il top, il massimo, può guidare veramente chiunque dal principio, anche chi non sa niente di tutte queste cose.

Voglio fare un esempio, la mamma della mia compagna è pianista e scrive libri propedeutici al pianoforte per bambini.
Ha un noto editore, che è Feltrinelli.

Mentre stava pubblicando con questa casa editrice, noi lo stavamo facendo con voi e quando le ho raccontato tutte queste cose che abbiamo fatto è rimasta meravigliata, perché lei non ha la possibilità di farle, a causa del suo contratto.

È una cosa tristissima, ci sono passato con la musica, altri con i libri, ne ho seguiti molti che hanno intrapreso questa strada ed è la morte dell’arte.

Oggi, con il potenziale che internet mette a disposizione, con tante competenze come le nostre, non è difficile entrare in contatto con qualcuno di noi che possa aiutare in questo percorso.

E poi il libro è tuo, sei l’editore di te stesso, transa tutto sui tuoi conti e non devi spartire un centesimo con nessuno.

Sui servizi di Emanuele non ci sono royalties!

Questa è una cosa importante da dire: Emanuele viene pagato una volta e, una volta fatto, è finita lì.

Potete andare su FabioSanges.com ;
sul canale YouTube Fabio Sanges.

Se avete bisogno di consulenze nel Digital marketing andate invece su Sanges.it,

B2BMaMa.com qualora siate nel settore del B2B;

B2CMaMa.com qualora siate nel settore del B2C, nel business to consumer.

Fabio ti ringrazio veramente tanto!

È stato un piacere, sei una persona molto piacevole, al di là delle tue competenze.

Ti mando un abbraccio e a presto.

Se hai scritto un libro e vuoi sapere quanto costa pubblicarlo, allora sei nel posto giusto!

Registrati al Webinar per scoprire come anche tu puoi sfruttare il Metodo V.O.L.A. grazie al quale 138 autori sono diventati bestseller Amazon.
Share This